CONDIVIDI SU FACEBOOK

Condividi Giocomio su Facebook!
GAMCARE

gamcare

Quando il gioco d'azzardo diventa patologico c'è bisogno di una cura: gamcare è l'associazione leader nel mondo per questo.
IL GIOCO D'AZZARDO E' VIETATO AI MINORI

per scommettere devi avere 18 anni!

Questo sito non ha restrizioni d'età, tuttavia il gioco d'azzardo è proibito ai minori di 18 anni e quindi diffidiamo i minorenni dall'iscriversi ai siti ove sia possibile giocare d'azzardo.

CORSE VIRTUALI (VIRTUAL RACING)

Crediamo non sia difficile capire cosa siano le virtual racing: sono corse di cavalli simulate al pc con grafica - la maggior parte delle volte - non troppo realistica. Il bookmaker propone un campo partenti con nomi di cavalli più o meno fantasiosi e si dovrà scegliere chi giocare, quale combinazione giocare e quanto giocare. Molte volte si gioca per divertirsi (almeno inizialmente) ma è possibile anche scommettere realmente!

Possiamo consigliarvi BET2BET che ha in palinsesto un evento virtuale ogni 4 minuti e fra questi anche le virtual racing cioè le corse al galoppo virtuali.

Fino al 2015 era praticamente impossibile in Italia scommettere sulle virtual racing invece poi anche i vari provider Aams hanno iniziato ad accettere scommesse sugli eventi virtual.

Puoi scommettere sul virtual racing con Eurobet

vetrina in allestimento

In Inghilterra si svolgono regolarmente corse virtuali con copertura di scommesse da parte di molti bookmakers negli ippodromi virtuali come Portman Park, Steepledown o altri...
Le scommesse generalmente accettate sono il vincente allo starting price e la scommessa e/w (metà posta sul vincente e l'altra metà posta sul piazzato con quota frazionaria fissa rispetto al vincente). Sul totalizzatore possono poi essere accettate scommesse sull'exacta (accoppiata in ordine) e sulla trifecta (trio in ordine).

vedi la sezione dei BOOKMAKERS TRADIZIONALI   

Alcuni siti "punto com" permettono di scommettere su corse virtuali - la virtual racing appunto - ma sono tutti chiusi all'utenza italiana.
A partire dal 2014 anche i punto it hanno dato vita alla loro proposta di ippica virtuale ma se da un lato la clientela italiana ha dapprima accettato con entusiasmo la proposta, restano diversi aspetti da chiarire:
- ogni provider ha la sua offerta e ciò contribuisce a spezzettare il gioco. Noi auspichiamo invece almeno un appuntamento giornaliero da scommettere sul totalizzatore nazionale in modo da favorire la raccolta di scommesse;
- se la grafica è la maggior parte delle volte accettabile, la credibilità delle corse lo è molto meno!
- il ritorno al giocatore non è male e ciò contribuisce a togliere gioco alle corse vere. E' anche per questo che auspichiamo le corse virtuali solo per tappare i buchi lasciati dalla programmazione giornaliera e non in sovrapposizione con questa!
- l'offerta "tappabuchi", in modo continuo fraziona di molto il gioco con la conseguenza che il giocatore che ha intenzione di puntare grosso su una corsa virtuale non potrà farlo (perché difficilmente avrà il suo ritorno economico) e quindi le corse virtuali resteranno solo per i giocatori da 1 euro o 2 che giocheranno più per sperimentare il gioco e rilassarsi che non per divertirsi e vincere veramente.

vetrina in allestimento