BET2BET

bet2bet

Scommetti l'ippica italiana ed internazionale con Bet2Bet: ci sono tanti bonus che ti aspettano... E poi vedi le corse in diretta e puoi leggere le prestazioni dettagliate grazie a BxPro.
BETFLAG


Scommetti l'ippica italiana a quota fissa con la "bandiera delle scommesse". Scopri subito i bonus e le numerose iniziative promozionali che Betflag ti riserva!
CONDIVIDI SU FACEBOOK

Condividi Giocomio su Facebook!
GAMCARE

gamcare

Quando il gioco d'azzardo diventa patologico c'è bisogno di una cura: gamcare è l'associazione leader nel mondo per questo.
IL GIOCO D'AZZARDO E' VIETATO AI MINORI

per scommettere devi avere 18 anni!

Questo sito non ha restrizioni d'età, tuttavia il gioco d'azzardo è proibito ai minori di 18 anni e quindi diffidiamo i minorenni dall'iscriversi ai siti ove sia possibile giocare d'azzardo.

FAQ IPPICA

Cosa si intende per bookmakers tradizionali e scommesse a quota fissa?
I bookmakers tradizionali sono delle società, munite di regolari autorizzazioni, che quotano alcuni eventi sportivi e accettano gioco su di essi. La quota fissa significa che all'atto della scommessa, il giocatore sa già quanti soldi incasserebbe in caso di esito positivo della scommessa. In Italia ma anche nei Paesi europei (ad esclusione della Gran Bretagna) la quota fissa è espressa "contro 1" e comprensiva della posta: cioè se un cavallo è quotato 3.80 significa che il bookmaker pagherà 3.80 euro per ogni euro scommesso dal giocatore (in caso di scommessa andata a buon fine naturalmente). Quindi se il giocatore scommette 10€ la vincita lorda sarà di 38€ (28€ di vincita netta).

Cosa sono le scommesse con spread?
Le scommesse con spread sono una particolare tipologia di scommessa, sempre contro un bookmaker, dove per l'evento oggetto di scommessa, il banco propone 2 valori: il più piccolo è quello al quale il giocatore può vendere, il più grande è quello al quale il giocatore può comprare; la differenza costituisce lo spread e costituisce, in qualche modo, il margine di profitto per il bookmaker.

Per maggiori chiarimenti ed esempi pratici clicca qui!   

Cosa sono e come funzionano le betting exchange (scommesse di scambio)?
Lo scambio di scommesse è la rivoluzione nell'ambito delle scommesse. Nati nei primi anni '90 per rispondere alle esigenze dei grossi punters, hanno acquisito sempre maggiore importanza: Betfair è da sempre il leader incontrastato del settore e muove cifre inimmaginabili. Il principio che sta alla base del betting exchange è quello di eliminare la figura del bookmaker: punta e banco si fondono insieme, ciascun utente può essere ora punta ora banco. Contando su una moltitudine di utenti, ciascuna diversa opzione di un avvenimento avrà dei sostenitori che la giocheranno e chiederanno di giocarla e dei detrattori che invece la bancheranno e chiederanno di bancarla. La scommessa verrà abbinata quando "compratore" e "acquirente" si accorderanno sul giusto "prezzo".

Per maggiori chiarimenti ed esempi pratici clicca qui!   

Dall'Italia, però, non è ammesso scommettere con la modalità di exchange sulle scommesse ippiche.

In quanti modi diversi possono essere espresse le quote?
Le quote vengono sostanzialmente espresse in 3 diversi modi:

  • tradizionale (o inglese): la modalità è frazionaria, il denominatore rappresenta la cifra che si deve giocare per vincere (nettamente) quella indicata dal numeratore. Perciò la quota di 7/2 significa che per ogni 2 sterline giocate, il bookmaker tornerà al giocatore le sue 2 sterline più ulteriori 7 che rapprensentano la vincita netta.
  • decimale: la modalità è quella che viene usata in Italia cioè "contro 1" e comprensiva della posta scommessa. La quota 3.65 significa che il giocatore verrà remunerato 3.65 volte ciò che ha giocato per una vincita netta di 2.65. Giocando 10€ l'incasso sarà quindi di 36.50€ mentre la vincita netta sarà di 26.50€.
  • americana: se la quota è maggiore di 0 rappresenta la vincita netta ogni 100 unità scommesse; se la quota è minore di 0 rappresenta le unità da scommettere per ottenere una vincita di 100. Un paio di esempi per chiarire meglio: la quota 300 equivale ad una quota decimale di 4.00 e ad una quota tradizionale di 3/1; la quota -250 equivale ad una quota decimale di 1.40 e ad una quota tradizionale di 2/5.

Ho provato ad aprire un sito di scommesse e mi è apparso il logo di Aams con scritto "Sito non raggiungibile". Cosa è successo? Cosa posso fare?
La Finanziaria 2006 ha imposto ai vari provider internet di bloccare l'accesso ai siti che non hanno la licenza Aams per la raccolta delle scommesse sportive. Questo per la battaglia di Aams per il gioco sicuro.
Da parte nostra abbiamo avuto modo più volte di ribadire la nostra contrarietà a questa legge che ostacola il lavoro di compagnie serie che hanno comunque ottenuto una regolare licenza nel loro Paese e operano nel pieno rispetto della normativa.
Per chi volesse approfondire la questione può spedirci una email.

E' illegale giocare sui siti chiusi da Aams?
Non esiste una normativa specifica che vieti al giocatore sui siti chiusi di Aams.
La legge impone ai provider internet di indirizzare la richiesta di accesso ad un sito inibito verso la pagine oscurata da Aams.
Non esistendo una legge che lo vieti esplicitamente, si può dire che giocare presso questi siti è lecito, anche perché questi bookmakers hanno una regolare licenza e pagano le tasse nei loro Paesi.

Cosa si intende per "lavagna". Come si fa a calcolarla?
Per lavagna si intende la percentuale di allibramento. Più è prossima a 100 e più il gioco è equo (minore margine resta al bookmaker); più si allontana da 100 e meno equo è il gioco per lo scommettitore.
Per calcolarla occorre fare la sommatoria dei reciproci delle quote (espresse in modalità decimale e quindi comprensive della posta) e moltiplicarla per 100. Sembra difficile per chi mastica poca matematica ma in realtà è molto semplice e chiariamo il tutto con un esempio.
Si vuol calcolare la lavagna del vincente di una corsa a caso e un qualsiasi bookmaker offre le seguenti quote: 5.00 3.00 15.00 4.50 6.00 10.00 20.00 8.00 . La lavagna si calcola nel seguente modo: 1/5.00 + 1/3.00 + 1/15.00 + 1/4.50 + 1/10.00 + 1/20.00 + 1/8.00 = 1.2638. E poi si moltiplica per 100 ottenendo 126.38.
La lavagna è 126.38 discreta per lo scommettitore perché significa che giocando 126.38 € il vincite riprende 100 €. E ciò corrisponde a un margine netto (da parte del banco) del 20.87%.
Il totalizzatore italiano ha una lavagna del 133; i bookmakers degli ippodromi italiani lavorano con lavagne ancora più alte; i bookmakers inglesi con lavagne attorno al 120.
Nelle betting exchange, soprattutto in un mercato importante e quindi molto frequentato, con continui scambi, la lavagna si attesta attorno al 100-102 il che vuol dire poter contare su una quota veramente equa!

Quanti euro ci vogliono per aprire un conto scommesse con un qualsiasi bookmaker? E presso un online spread betting?
Dipende dai singoli siti, comunque il minimo richiesto per aprire un conto è di norma il versamento minimo che quel sito accetta. Parlando in cifre, generalmente sono quei 10€ che permettono di effettuare qualche giocata, ma vi possono essere anche dei siti che accettanno cifre più basse.
Se intendete giocare presso un online spread betting, invece, il consiglio è di versare una cifra più consistente (diciamo almeno 100 €) altrimenti non potrete effettuare quasi nessuna scommessa!

Cosa sono le scommesse al totalizzatore? Come si calcola la vincita?
Sono scommesse al totalizzatore tutte quelle scommesse che confluiscono in un pool, un totalizzatore; una volta chiuso il gioco dal totale raccolto (che costituisce il movimento) vengono detratte le imposte di legge (percentuale del Ministero delle Finanze/erario, percentuale di Aams, compenso per l'esercente più eventuali altre tassazioni) e viene definito il disponibile per vincite. Per avere la quota unitaria occorre dividere il disponibile per vincite per il numero di vincitori.

Elenco delle possibili scommesse al totalizzatore   

E' possibile scommettere online sul totalizzatore italiano ippico?
Sì. E' possibile attraverso molti siti: noi consigliamo Bet2bet e Betflag che offrono entrambi dei bonus sottoforma di cashback cioè restituiscono una piccola percentuale dell'importo giocato su base mensile.
Se proprio non potete fare a meno di giocare al 133 di lavagna esistono anche altri provider che vi permettono di farlo. Ma trovate di meglio.

E' possibile scommettere online sulle corse ippiche italiane (ma non al totalizzatore nazionale)?
Alcune corse importanti di galoppo sono quotate anche dai migliori bookmakers internazionali e addirittura su Betfair.
Dall'Italia, però, l'unica modalità di scommessa ammessa è il riversamento sul totalizzatore nazionale.

Dov'è possibile giocare a quota fissa sulle corse italiane?
Aams redige i palinsesti per le quote fisse sul vincente e il piazzato di tutte le corse in programma in Italia e sulle corse estere accettate sul totalizzatore italiano. Poi sta ai singoli provider accettare o meno gioco sulle singole corse stilando o meno le quote. In ultima istanza le singole agenzie, che rischiano in proprio, possono poi non accettare il gioco a quota fissa oppure limitarlo.

Quali sono le scommesse possibili al totalizzatore francese?
Il PMU è il totalizzatore nazionale francese e per scommetterci occorre avere la residenza francese.
Presso il PMU è possibile effettuare le seguenti scommesse:

  • simple gagnant e simple placè sono rispettivamente il vincente e il piazzato con analogo funzionamento al totalizzatore italiano.
  • Jumelé gagnant e Jumelé Placè è in pratica l'accoppiata (l'accoppiata vincente, cioè il 1° e il 2° arrivato non in ordine) e l'accoppiata piazzata.
  • la trio prevede di indovinare i primi 3 cavalli senza specificarne l'ordine. Non è detto che sia programmata in tutte le corse; in alcune corse è prevista anche la Tiercé+ Quarté+ Quinté+ con analogie rispetto alle rispettive scommesse italiane ma con la possibilità di scommetterle non in ordine (in dèsordre per dirla alla francese...).
  • 2 sur 4 prevede di indovinare 2 cavalli dei primi 4 arrivati. La quota è uguale per tutti sia che si sia indovinato il 1° e il 2° come il 3° e il 4°.

Quali sono le scommesse possibili al totalizzatore inglese?
Al totalizzatore inglese è possibile giocare le seguenti scommesse:

  • vincente.
  • piazzato: non si gioca nelle corse con 2-3-4 partenti; 1° e 2° nelle corse con 5-6-7 partenti; 1° 2° e 3° nelle corse da 8 a 15 partenti; 1° 2° 3° e 4° esclusivamente nelle corse con più di 15 cavalli ad handicap.
  • exacta: è l'accoppiata in ordine al totalizzatore.
  • computer straight forecast: è l'accoppiata in ordine la cui quota è calcolata attraverso un algoritmo.
  • trifecta: è la trio al totalizzatore. Si tratta di indovinare i cavalli classificatisi ai primi 3 posti, nell'ordine.
  • tricast: è la trio la cui quota è calcolata attraverso un algoritmo.
  • totejackpot: si tratta di indovinare 6 vincenti su 6 corse di un unico convegno. Si gioca tutti i giorni col meccanismo del jackpot (come lascia suggerire il nome) e dà modo di vincere cifre interessanti con un investimento di mezza sterlina a colonna.
  • placepot: si tratta di indovinare 6 piazzati su 6 corse di un unico convegno. Si gioca su tutti i convegni del giorno.
  • scoop 6: si gioca solo al sabato; vengono scelte 6 corse anche di ippodromi diversi e il pronosticatore dovrà indicare 1 o più cavalli per ogni corsa. Se tutte le selezioni sono vincenti ha diritto al premio di prima categoria; se tutte le selezioni sono almeno piazzate ha diritto al premio di seconda categoria.

Quali sono le scommesse possibili al totalizzatore americano (USA)?
Le scommesse effettuabili al totalizzatore statunitense possono variare a seconda dell'ippodromo, della corsa o comunque del palinsesto. In linea di massima, comunque, sono:

  • win: il vincente;
  • place: 1° e 2° (si gioca nelle corse con 4 cavalli o più);
  • show: il piazzato 1°, 2° e 3° (5 o più);
  • exacta: è l'accoppiata in ordine (4 o più);
  • quinella: è l'accoppiata anche non in ordine;
  • trifecta: è la trio in ordine (5 o più);
  • daily double: è la nostra vecchia duplice vincente: si tratta di indovinare i due vincenti di due corse consecutive;
  • pick 3, pick 4, pick 6: si tratta di indovinare i vincenti, rispettivamente, di 3 4 o 6 corse consecutive. La pick 6 prevede anche una vincita di seconda categoria per chi indovina 5 risultati;
  • superfecta: è la quarté in ordine.

Possono essere previste ulteriori scommesse.

Quali sono le scommesse possibili al totalizzatore australiano?
In linea di massima le scommesse effettuabili al totalizzatore australiano sono le stesse che per il totalizzatore statunitense con alcune differenze:

  • la daily double ha un meccanismo leggermente diverso e prevede anche il premio di consolazione;
  • quadrella: è un po' il totejackpot inglese solo che le corse sulla quale si basa la scommessa sono 4;
  • running double: è la nostra vecchia duplice vincente.

Vi sono poi altre scommesse minori.
Vi sono totalizzatori diversi quindi nel giocare occorre fare attenzione a quale totalizzatore si gioca!

Che differenza c'è fra l'EX e la CSF? cioè fra l'exacta e la computer straight forecast
In entrambi i tipi di accoppiata si tratta di indovinare i primi 2 arrivati in ordine.
La quota dell' exacta viene determinata come tutte le quote al totalizzatore cioè: disponibile per vincite diviso le unità vincenti. La quota della SCF (chiamata anche Computer Straight Forecast o solo Straight Forecast), invece, è determinata secondo uno speciale algoritmo che nel tempo è sempre cambiato.
Si può quindi dire che mentre l'exacta è una scommessa al totalizzatore, la CSF è una scommessa allo Starting Price.
Quale scegliere allora? Si tratta di due scommesse analoghe dove si ha esattamente la stessa probabilità di vincita; la differenza sta nella cifra che il vincitore si mette in tasca. Le statistiche dicono che la quota dell'exacta è nel 75% dei casi più alta rispetto a quella della CSF.
Ci sono varie teorie (più o meno fondate) su quando convenga una o l'altra; ad esempio quando la quota di un cavallo cala repentinamente negli ultimi 2-3 minuti di gioco c'è chi sostiene che sia meglio giocarci l'exacta con quel cavallo e magari giocare la CSF se invece si vuol pronosticare un cavallo la cui quota aumenta vertiginosamente nelle ultime battute...
Diverse volte si è registrata una quota della CSF più succulenta rispetto a quella dell'exacta nelle corse con pochi cavalli partenti.

Che differenza c'è fra la trifacta e la tricast?
La differenza fra la trifacta e la tricast è la stesa che c'è fra l'exacta e la Computer Straight Forecast (vedi sopra).
La trifacta è una trio al totalizzatore; mentre la quota della tricast è determinata secondo uno speciale algoritmo che si basa sulle quote dello Starting Prices.

Generalmente è più conveniente giocare l'EX o la CSF? cioè l'exacta o la computer straight forecast?
Nel 75% dei casi è più conveniente giocare l'exacta: questo almeno è il responso delle statistiche.

Leggendo le prestazioni dei cavalli su Racing Post vedo le misure anglosassoni: le miglia, i furlong, le libbre... Mi potete aiutare nella conversione?
La distanza delle corse è espressa in miglia e furlongs. Qua la conversione al millimetro non serve: un miglio sono circa 1.600 metri; un furlong circa 200 metri; ogni miglio si compone di 8 furlongs. Una corsa sui 6 furlongs (abbreviato: 6f.) sarà di circa 1.200 metri; una corsa su 1 miglio e 2 furlongs (1m2f) sarà sui 2.000 metri e così via...
Le corse di galoppo possono essere: flat cioè in piano; Hurdle (ostacoli); Cheese (Steeple-Cheese cioè siepi); NHF (National Hunter Flat cioè tipo le nostre "bumper", che si svolgono sempre in piano ma fungono da preparazione per futuri ostacolisti o siepisti).
In Italia quando un cavallo alle siepi disarciona il fantino si dice sempre "caduto"; in UK, invece, ci sono diverse abbreviazioni a seconda di cosa è successo: F (fell, caduto); UR (unseated rider; ha disarcionato il fantino); PU (pulled up; fermato); RR (refuse to race, rifiuta di correre).
Per quanto riguarda i pesi, il peso si misura in libbre (o pounds) 14 libbre formano uno stone. Una libbra equivale a 0,454 chili.
Quindi un peso di 9.10 equivale a 9x14+10=136 libbre (circa 61,7 kg) e rispetto ad un cavallo al quale è stato assegnato un peso di 8.8 (54,5 kg) vi è una differenza di 16 libbre.

Ci sono dei link per vedere in streaming le corse italiane?
Il miglior modo di vedere le corse ippiche italiane in streaming è collegarsi su uno dei siti Aams che permetta di vedere le corse in diretta.
Potete provare con Bet2Bet o con Betflag.

Ci sono dei link per vedere in streaming le corse inglesi?
Le corse inglesi vengono trasmesse attraverso due canali: RUK e ATR e ognuna delle due prevede un abbonamento per vedere le corse.
La migliore alternativa risulta essere il servizio di live video che offre Betfair previa scommessa di almeno 2 euro sull'evento.
Col sito di Racing Post c'è la possibilità di vedere live le corse inglesi ma occorre sottoscrivere un abbonamento.

Ci sono dei link per vedere in streaming le corse americane (USA)?
I link consigliati per vedere le corse ippiche americane li trovi nel menu principale della sezione dedicata all'ippica.
Puoi accederci subito cliccando qui.

Ci sono dei link per vedere in streaming le corse australiane?
I link consigliati per vedere le corse ippiche australiane li trovi nella sezione ippica alla pagina dei link veloci.

Accedi alla pagina dei link veloci   

Qual è il prelievo per le scommesse ippiche al totalizzatore applicato in italia? E all'estero?
Non è semplice stabilire quanto sia il prelievo perché dipende dalla tipologia di scommessa e dal numero dei partenti.
Si può generalizzare affermando che il prelievo è minore per le scommesse classiche come il vincente e il piazzato; aumenta per l'accoppiata ed aumenta ancora per le trio e le quarté.
In Italia, ad esempio, la lavagna del vincente è mediamente del 133; cioè significa che per vincere 100 occorre giocare 133; quindi facendo una semplice proporzione 100 : 133 = X : 100 si ottiene che il payout è 75,19 e quindi il prelievo medio è di circa il 25%.
Il PMU (totalizzatore francese) viaggia su una lavagna del 115-120 quindi con un prelievo attorno al 15-16%.
In USA il prelievo per le scommesse classiche (vincente e piazzato) è fissato nella misura del 17%, trifecta e daily double 19% mentre le altre scommesse pick, la trifecta e la superfecta vanno sul 25% di prelievo.
In Australia il prelievo sul vincente è mediamente del 16%.